Il processo di digitalizzazione è iniziato ed oltre che di Cloud, sentiamo parlare sempre più spesso di Big Data e IoTs, ma sappiamo cosa sono?

Abbiamo già parlato dei vantaggi per le aziende nell’utilizzo del Cloud in uno dei nostri articoli, specificando anche le tipologie di servizi disponibili, ma non abbiamo ancora affrontato temi quali Big Data o IoTs che stanno attirando non solo l’attenzione ma soprattutto investimenti da parte delle imprese mondiali.

In Italia, rispetto al resto del mondo, il processo di digitalizzazione delle aziende è ancora in una fase iniziale ma ci stiamo pian piano rendendo conto dei benefici che l’adozione di nuove tecnologie possono portare, sia in termini di fatturato sia di qualità del prodotto/servizio.

Il termine Big Data si usa in riferimento a grandi quantità di dati non omogenei (testi, immagini etc…) che possono essere usati per fare previsioni di qualsiasi natura ed analizzare il business di un impresa. I Big Data sono caratterizzati dalle 3V: volume, per la mole di dati raccolti; la varietà delle informazioni e la velocità con cui queste variano.
Proprio per la loro rapida obsolescenza i dati devono essere analizzati tempestivamente ed essere incrociati per poter avere nuove informazioni, per poterlo fare c’è bisogno di strumenti e personale propriamente formato.

Con IoTs si definisce l’Internet of Things o, in italiano, l’Internet delle cose/oggetti. Termine introdotto da Kevin Ashton co-fondatore di Auto-ID Center (con sede al MIT, Massachusetts Institute of Technology) nel 1999, si riferisce alla capacità di trasformare un qualsiasi oggetto in un dispositivo connesso alla rete, con due proprietà principali, quella del monitoraggio e quella del controllo.
La prima si riferisce all’abilità di un oggetto di raccogliere e produrre informazioni, sull’ambiente che lo circonda o su se stesso, la seconda implica che questo possa essere gestito o comandato da remoto, attraverso la rete.
L’Internet delle cose è uno “strumento” necessario nella raccolta di dati utili all’analisi dei prodotti (qualità o performance) o alla targetizzazione dei clienti.

Lo IoTs è considerato come la quarta rivoluzione industriale ed è strettamente correlato al Big Data, difatti entrambi seguono il Cloud nella classifica delle nuove tecnologie sulle quali le aziende investono di più, seguite immediatamente dal Mobile e dai Social.