Cresce l’interesse verso l’impiego di soluzioni cloud in azienda 

Stiamo utilizzando un servizio cloud quando, tramite un qualsiasi dispositivo che abbia accesso ad internet, sfruttiamo dei programmi o dei dati che non sono salvati sul medesimo ma memorizzati in rete.
Un mezzo che permette la condivisione online senza grosse limitazioni in fatto di memoria, un contenitore di risorse, così come le nuvole sono “contenitori” di particelle d’acqua.

Ma perché un’impresa dovrebbe scegliere di affidarsi al cloud?
Per poter rispondere in modo preciso dobbiamo prima capire quali sono le tipologie di servizi di cloud disponibili oggi:

  • Privato: costruito secondo le esigenze di un’organizzazione da un provider esterno o interno, i cui servizi sono utilizzati esclusivamente dall’organizzazione stessa.
  • Pubblico: di proprietà di un Cloud provider, i cui servizi sono condivisi con più clienti.
  • Ibrido: una combinazione delle due tipologie precedenti, è quindi, in parte privato (per quanto riguarda i dati, per esempio) ed in parte pubblico.

Oggi, il servizio più utilizzato è l’ibrido, perché permette di avere la sicurezza di un servizio privato e l’agilità di utilizzo e di costi di uno pubblico.
I principali vantaggi nell’utilizzo del clouding sono:

  • accessibilità: gli utenti possono accedere ai propri dati ovunque si trovino grazie ad una connessione internet, fattore indispensabile a favorire la collaborazione tra utenti/lavoratori sempre più spesso dislocati in luoghi diversi;
  • dati sincronizzati: gli impiegati possono modificare contemporaneamente le risorse presenti nel cloud che saranno disponibili nella loro ultima versione;
  • riduzione costi: il cloud è una soluzione che non comporta costi elevati, il più delle volte i servizi sono pay-as-you-go (pagati nel momento in cui effettivamente vengono usati);
  • aggiornamenti automatici: i servizi sono implementati direttamente dal provider, tutto ciò per le aziende si traduce in risparmio di tempo.

Il crescente interesse da parte delle aziende verso il cloud ha incrementato la richiesta di professionisti con competenze in quest’ambito, facendo di queste posizioni professionali tra le più pagate del mercato IT.