Le aziende devono cominciare ad impegnarsi sul fronte della collaborazione introducendo strumenti di condivisione file.

La corsa alla digitalizzazione è iniziata e le aziende italiane devono adeguarsi altrimenti i dipendenti cominceranno individualmente ad adottare soluzioni per la condivisione di documenti, mettendo a repentaglio la sicurezza delle informazioni aziendali.

La condivisione di file in azienda è basilare, ogni giorno ci sono moltissime informazioni che abbiamo necessità di condividere, anche tra più persone e per fare questo la soluzione migliore è quella di affidarsi a strumenti informatici, software o applicazioni nate appositamente per adempiere alla funzione del file sharing.
In Italia la cara vecchia email risulta essere ancora lo strumento più utilizzato per la trasmissione di informazioni o file (90%), anche se l’utilizzo di tool specifici sta lentamente crescendo, una crescita forse dovuta alle limitazioni che hanno i servizi di posta elettronica per quanto riguarda il “peso” dei file.

I dubbi delle imprese riguardo alle piattaforme di condivisione documenti sono per la maggior parte legate alla sicurezza e salvaguardia delle informazioni aziendali, ma anche qui sta tutto nello scegliere lo strumento più performante. Per questo è sempre bene mettere i dipendenti in condizione di poter utilizzare una piattaforma sicura ed approvata dal reparto IT aziendale, onde evitare che si appoggino a soluzioni non autorizzate che non assicurano una protezione delle informazioni adeguata.

Le piattaforme di file sharing disponibili sono sempre state molte, ma con il boom che ha avuto e sta avendo il Cloud, ne nascono di nuove ogni giorno, basate proprio su tale tecnologia. Il problema sta proprio nello scegliere la migliore tra le tante presenti sul mercato.

Abbiamo detto, prima di tutto la sicurezza, l’inviolabilità delle informazioni deve essere garantita e si deve verificare sempre che l’azienda distributrice sia certificata in ambito di salvaguardia dei dati. Anche l’accessibilità dei documenti è importante, i file devono essere raggiungibili in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo con solo una connessione internet. La condivisione deve essere consentita verso chiunque e l’archivio deve essere organizzato secondo le proprie necessità.
Una piattaforma senza limiti di spazio, completamente in Cloud, che permetta, oltre al file sharing, anche la completa organizzazione e la possibilità di aggiornamento dei file già caricati.