Quando i software standard non rispecchiano quello di cui la tua azienda ha bisogno

Il più delle volte i software già presenti sul mercato non soddisfano a pieno le esigenze delle aziende o non sono in grado di gestire tutte le problematiche che in esse si possono presentare.

Quello che ogni impresa desidera, dalla più piccola alla più grande, è una soluzione che si adegui ai propri processi aziendali e per ottenerla le strade che si possono percorre sono due: la personalizzazione di un programma standard per conformarlo alle proprie necessità o la creazione di una soluzione ad hoc, studiata appositamente per la propria impresa.

Se si sceglie la prima strada dobbiamo tenere in considerazione che, in base ai cambiamenti che si intende apportare al programma standard, si parla rispettivamente di 3 diverse tipologie di personalizzazione:

  • implementazione: che generalmente implica l’aggiunta di nuove funzionalità senza dover necessariamente modificare quelle che già sono esistenti;
  • correzione: in questo caso invece s’intende la modifica delle procedure che sono in essere;
  • evoluzione: la sinergia delle due tipologie di personalizzazione precedenti, quindi la realizzazione di nuove funzionalità che si legano a quelle già esistenti che a loro volta vengono modificate.

Se invece quello di cui si ha bisogno è una soluzione ad hoc, studiata e creata ex novo per la propria impresa, ci si deve assicurare che lo sviluppatore possa garantire la sicurezza delle informazioni, l’usabilità e l’efficienza del prodotto.

Due caratteristiche fondamentali che una soluzione business deve avere, che si decida di intraprendere la prima o la seconda strada, sono:

  • la ridondanza: cioè la sua affidabilità, garantita dalla presenza di coppie di dati sincronizzati che rendono quindi possibile la continuità dell’esecuzione, anche e soprattutto in caso di guasti o malfunzionamenti momentanei;
  • la scalabilità: vale a dire la capacità del sistema di adeguarsi in base alle necessità e quantità di dati su di esso salvati.