1. LE PREMESSE 

Thela è il software sviluppato da Cleviria come prima applicazione web concepita come un network per la condivisione più intuitiva ed efficace di informazioni strategiche all’interno e all’esterno dell’azienda. Thela permette di aggregare, analizzare e confrontare i dati di business ricavati dalla supply chain in tempo reale. L’applicazione consente di monitorare e gestire un network di fornitura di cui fanno parte brand, fornitori, enti di certificazione, auditors e organi di controllo. Data la semplicità di utilizzo e il coinvolgimento diretto di tutti gli attori della supply chain, Thela stimola la raccolta puntuale di dati ed è poi in grado di elaborarli e analizzarli con visualizzazioni, grafici e statistiche immediatamente fruibili per l’azienda. Data la sua innovatività e la semplicità di utilizzo, il software si presta ad essere impiegato come strumento didattico per l’apprendimento delle problematiche e delle prassi eccellenti per la gestione sostenibile della supply chain.

I docenti di SDA Bocconi sviluppano ogni anno numerosi casi aziendali, simulazioni e business game atti alla formazione dei partecipanti di corsi universitari (undergraduate, graduate e master), corsi executive, iniziative di formazione su commessa e corsi master (MBA e Master Executive), creando strumenti didattici versatili ed efficaci nella fase di apprendimento esperienziale. La SDA Bocconi da anni persegue un processo di miglioramento continuo della didattica attraverso la creazione di tools e strutture fisiche per aumentare l’efficacia dei contenuti ed essere all’avanguardia nella creazione di una vera e propria learning experience:

  • Management Simulations (GEAR, Sherlock, Strat-up, Stock Management Simulation, Fast, LBM Business Game, 3M Case Sim)
  • Augmented Classrooms (webinasr, online sessions, moocs)
  • Online cases & challenges (IT Risk Simulation, Case challenge, Holyrood)
  • Role-playing games (John Red, Handshake) Interactive assessments (iFeedback)

Il progetto di action-research di seguito descritto ha lo scopo di sviluppare un Business Game atto a simulare la gestione sostenibile della supply chain attraverso il software Thela al fine di supportare il processo di apprendimento dei principi del Sustainable Supply Chain Management (SSCM) nelle classi Internazionali Universitarie, Master, Executive e MBA.

Avvalendosi della base di conoscenze sviluppata nell’ambito del Sustainable Supply Chain Management, il progetto prevede un’attenta analisi delle potenzialità del Software Thela come strumento didattico per l’apprendimento interattivo, un’attività di ricerca per l’integrazione dei fondamenti teorici nello strumento stesso e la creazione di un framework metodologico che lo renda fruibile nelle Università e Business School italiane e straniere.

Con il superamento delle lezioni frontali così come concepite da tempo, il partecipante a un corso non “subisce” una lezione ma ne è parte integrante e attiva, vivendo un’esperienza di apprendimento che permette di radicare a fondo tecniche, strumenti, conoscenze, processi, problematiche e soluzioni pragmatiche.

Ciò che rende i business game un ottimo strumento per affinare le capacità decisionali in situazioni derivate dal mondo reale, è che tutto accade in un ambiente di apprendimento simulato senza rischi, dove gli studenti sono incoraggiati a provare diverse strategie, osservare i risultati, le fluttuazioni del mercato, quindi cambiare direzione, il tutto senza ripercussioni sulla propria carriera professionale o universitaria.

Nelle simulazioni, i discenti formano il team di gestione di un’azienda virtuale, che compete con altre dello stesso mercato o collabora con clienti e fornitori nella stessa supply chain. Con una piattaforma completamente web-based, le squadre possono formarsi in qualsiasi parte del mondo per migliorare la cooperazione cross-campus e le competizioni tra le università partner.

Grazie inoltre a un sistema di rewarding tipico di queste simulazioni, competenze, pensiero olistico, utilizzo degli strumenti, lavoro di squadra, pivoting, e problem solving, saranno trattenuti in maniera molto più profonda rispetto ad altre forme meno attivi di apprendimento.

La ricerca contribuisce al perseguimento degli obiettivi di Cleviria:

  • sviluppo di una cultura della gestione sostenibile delle Supply Chain estese e globali;
  • integrazione dei fondamenti teorici e metodologici nel software al fine di sfruttarne appieno le potenzialità esplicite e implicite;
  • analisi delle potenzialità del software in diversi ambiti e settori industriali;
  • divulgazione delle best practices del SSCM ottenute attraverso l’applicazione del software alle aziende clienti.

2. OBIETTIVI DELLA RICERCA

Il progetto di action-research, si pone i seguenti obiettivi specifici:

  1. Creare il “Thela Business Game” (TBG);
  2. identificare le caratteristiche e le potenzialità del software Thela come strumento di apprendimento dei principi fondamentali del Supply Chain Management, SSCM, Gestione Strategica dei Fornitori, Gestione dei processi di Auditing e Monitoraggio del network di fornitura e distribuzione;
  3. integrare il software Thela con conoscenze teoriche e metodologiche per l’utilizzo come strumento didattico atto alla pubblicazione sui Repository internazionali per la formazione Universitaria e post-Universitaria;
  4. creare una base dati e i materiali didattici per briefing e debriefing del Business Game in aula;
  5. creare una simulazione modulare basata su Thela che ponga i discenti di fronte a situazioni tipo e variabili da gestire in base ai dati sottostanti e ad alcune industry in cui la gestione dei fornitori è particolarmente critica e in cui l’utilizzo di software di questo tipo può portare benefici significativi;
  6. sensibilizzare i partecipanti di corsi Universitari e post-Universitari all’applicazione di nuovi strumenti informativi a supporto del Supply Chain Management;
  7. coinvolgere la faculty dell’Università Bocconi e della SDA Bocconi nella fase di test del business game.

3. METODOLOGIA DELLA RICERCA E STRUTTURA DEGLI OUTPUT

La metodologia applicata per lo sviluppo del business game prevede elementi complementari, atti a garantire solidità scientifica allo strumento, fruibilità in ambito didattico e flessibilità in termini di obiettivi didattici e di audience.

La simulazione verrà sviluppata in maniera modulare per renderla flessibile all’utilizzo in qualsiasi tipo di aula (universitaria, master, executive, etc…). A tal fine è ipotizzabile la creazione di 3 moduli indipendenti basati su 3 issues ricorrenti del Supply Chain Management che possono essere superati grazie all’utilizzo di Thela, e su 3 industry in cui l’impiego del software sarebbe particolarmente indicato per la gestione dei processi e dei flussi informativi. SDA Bocconi si fa carico di individuare e raccogliere dati dalle aziende appartenenti al proprio network. Cleviria e i SDA Bocconi sviluppano congiuntamente la struttura e i contenuti delle interviste da sottoporre a dirigenti e manager delle aziende individuate. I docenti SDA Bocconi organizzeranno e condurranno personalmente le interviste.

4. SVILUPPO TEMPORALE

La ricerca si estende su un arco temporale di 6 mesi a partire da Marzo 2015.

5. COORDINAMENTO E COMPETENZE ATTIVATE 

Team di Ricerca: Vitaliano Fiorillo, Vittoria Veronesi

Vitaliano Fiorillo è SDA Professor presso SDA Bocconi School of Management all’interno della Unit Produzione e Tecnologia e Docente nella Faculty del Master MAGER presso l’Università Bocconi. È Ph.D. in Logistica e Supply Chain Management e i suoi interessi di ricerca riguardano il Supply Chain Management e la Logistica con un particolare focus sulla sostenibilità.

Principali pubblicazioni:

  • Fiorillo, V., Secchi, R. & Zamboni, S., 787 Dreamliner: cleared for take-off?, ECCH Case Collection, 2013. EFMD 2013 Case Writing Award Winner
  • Fiorillo, V., Veronesi, V., A second life for off-shore platforms: the eni case, ECCH Case Collection, 2013.
  • Fiorillo, V. & Secchi, R., Parking inventory management: a logistics perspective in urban traffic congestion mitigation, Urban Transport, 2012, A Coruna, Spagna.
  • Baglieri, E., Fiorillo, V., Industrializing Parking Managament: evidences from the Park-ID Project in “The UCLA Business and Information Technologies (BIT) Project: a Global Study of Business Practices”, 2012, World Scientific Publishing Co., Inc.
  • Antognazza, A., Secchi, R. & Fiorillo, V. Temi di Management: il Lean Thinking, Economia & Management, 2011, RCS Libri SpA, Milano Baglieri, E., Fiorillo, V. & Zamboni, S., Report di Ricerca SDA Bocconi: La Gestione della Mobilità Urbana e dei Parcheggi: stato dell’arte, 2011. Antognazza, A., Bettucci, M., Fiorillo, V., L’efficienza energetica in azienda, Logistica e Management, 2011, Editrice TeMi, Milano
  • Baglieri, E., Fiorillo, V., Zamboni, S., Temi di Management: Produzione e Tecnologia, Economia & Management, 2010, RCS Libri SpA, Milano.

Vittoria Veronesi è SDA Professor presso SDA Bocconi School of Management all’interno della Unit Produzione e Tecnologia e Professore a contratto di Innovation and Operations Management, presso l’Università L. Bocconi. È docente ufficiale del corso Supply Chain Management al Master MAFED, MFB, MBA – Luxury Business Management track, di SDA Bocconi School of Management e Direttore dell’eni Program for Management Development. I suoi interessi di ricerca riguardano il Supply Chain Management.

Principali pubblicazioni:

  • Veronesi, V., Cannizzaro, F., 2014, Trade off di business e creazione di valore nella supply chain del fresco e del freddo, Logistica & Management.
  • Veronesi, V., 2013, Lo strategic fit nella supply chain dei prodotti alimentari freschi, Logistica & Management.
  • Fiorillo, V., Veronesi, V., A second life for off-shore platforms: the eni case, ECCH Case Collection, 2013.
  • Secchi, R., a cura di, 2012, Supply Chain Management e Made in Italy, EGEA.
  • Veronesi, V., 2012, Controllare la gestione della supply chain attraverso l’applicazione della tecnologia RFID: il caso Versace, Mi-Fido Project (Made-in-Italy Fashion IDentity and Originality), New technologies for Made-in-Italy, Ministero dello Sviluppo Economico “Industria 2015”, http://www.mi-fido.it/
  • Bettucci, M., D’Amato, I., Veronesi, V., 2011, Mappatura della supply chain del settore fashion, Mi-Fido Project (Made-in-Italy Fashion IDentity and Originality), New technologies for Made-in-Italy, Ministero dello Sviluppo Economico “Industria 2015”, http://www.mi-fido.it/
  • Veronesi, V., 2011, Managing exclusivity and availability of fashion products: a supply chain perspective, Ph.D. Thesis, PhD in Logistics and Supply Chain Management – XXIII Cycle, Bergamo University, Zaragoza Logistic Center – MIT International Programs.
  • Bettucci, M., Secchi, R., Veronesi, V., 2009, Competere con la logistica, EGEA.

Altre competenze attivate: nell’ambito della Unit Produzione e Tecnologia di SDA Bocconi e dell’intera scuola, la ricerca verrà supportata dall’intervento di docenti e ricercatori specializzati nei temi del Supply Chain Management, Sustainable Supply Chain Management, CSR, Acquisti, Ambiente, Sicurezza, Risk Management e altre discipline che possano risultare utili al raggiungimento degli obiettivi.