Cleviria estende Thela a consulenti e auditor di parte terza.

La trasparenza e la completezza dei dati gestiti, unitamente alla semplicità di utilizzo riscontrabile ad ogni livello operativo (dal buyer al fornitore, passando per le parti terze ingaggiate “passivamente” nel workflow), sono sempre state le proprietà distintive e caratterizzanti di Thela, l’applicativo di Cleviria per il monitoraggio della filiera di fornitura.
Grazie ai feedback sulla user experience ricevuti in questi anni da importanti player internazionali della certificazione (Intertek, STS, Bureau Veritas, solo per citarne alcuni), Cleviria ha scelto di realizzare pacchetti d’utilizzo dedicati a questa tipologia di utenti, indipendentemente dalla dimensione della loro struttura.

Questi presupposti hanno fatto sì che si ponessero le basi per la concretizzazione di una partnership tra Cleviria e P&G Safety Quality Consulting, azienda italiana leader nella consulenza tecnica e gestionale, specializzata nella progettazione e gestione di sistemi di assicurazione della sicurezza e della qualità di prodotti e supply chain.
Un network di esperti che forniscono consulenza e assistenza tecnica su: tessile e abbigliamento, calzature, giocattoli, casalinghi, puericultura, oggetti decorativi ed elettrici. P&G conta tra i propri clienti aziende del calibro di OVS, COIN, Marcolin, Miniconf e Beretta.

«In ottica di continua innovazione dei servizi e degli strumenti offerti ai nostri clienti, abbiamo siglato un accordo di partnership secondo il quale gli applicativi di Cleviria verranno utilizzati nella gestione delle operazioni di controllo e monitoraggio della filiera e di compliance di prodotto. É necessario dotarsi di strumenti idonei per poter ottimizzare le attività sul campo e migliorare la qualità dei servizi offerti», commenta Riccardo Pastacaldi di P&G.

«La partnership con P&G riapre una strada già battuta in passato verso un target di utenti più consulenziale. In Thela, consulenti e parti terze rientravano nel workflow di controllo solo se ingaggiati da brand/utenti, oggi invece hanno un ruolo più attivo ed autonomo con funzioni operative al pari degli altri soggetti. Questo a sostegno dell’idea che abbiamo di strumenti condivisi e collaborativi», afferma Corrado de Castro Sales & Marketing Manager di Cleviria.